Non esattamente

34176_1462127749969_208955_n.jpg

Puoi entrare; entra.
Versa il caffè nella mia coppa, non è il mio vino di spezie ma è caldo.
Non c’è nessuno, qui.
Son rimasta vuota: mi troverai calma ad accoglierti
dietro la porta
come se fossi atteso.

Sei spontaneo.
Per oggi mi basta
questa intimità, più importante adesso che si è rotto il cielo.

Non ci sono enigmi da risolvere,
in questi occhi nessuna metafora da decifrare,
fammi del bene e ti darò quel che posso.

Domani richiamerai per sapere cosa senti,
sarai forte abbastanza
da reggere il suono dei tuoi sentimenti
raccontati
nei confini esatti della mia voce e del tempo.
Non mi costringerai a mentire.

E poi sarò tua madre, che ci piaccia o no,
carezza benevola i miei occhi
mentre ti spiegherò a che altezza voltare a destra,
quando prendere le distanze da questo incrocio.

Mi hai conosciuta diamantina, impazzita, luccicante,
come Syd Barrett: il tempo m’ha fatta perla

tonda, liscia, fresca, giusta.
In pace con la strada; avanti, camminare.
Potrebbe significare qualcosa. Oppure no.

_______________________

Facebook: ritenzione lirica
Instagram: irenemichela

5 pensieri riguardo “Non esattamente

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...