Vieni dopo la palestra

43012792_2176803022571494_550061585494704128_n.jpg

Leccami il cuore
rigettami le stimmate
incise a filo, a pelo
d’acqua, intrise sulle coste.

Sconquassa le mie vene
e fai pure le mie veci
se riesci, prendi il dieci
delle dieci e ventitré

che porta a casa mia
entro la seconda serata,
riscaldo la frittata
davanti alla tivù

vanifica ogni sforzo
dell’atleta che son stata.
Raschia via la giornata
come sai fare, giù.

Ti doneró il mio fiato
incartato di saliva,
regalami la diva
che sai scovare tu
tra queste ossa d’avorio
sulla pelle bianco latte,
le chiavi ormai le ho fatte.
Puoi stringere di più.

_______________________

Facebook: ritenzione lirica
Instagram: irenemichela

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...